homePOESIEUN LAGO ROSSO FUOCO

Un lago rosso fuoco

E’ l’ora del tramonto.
Il sole è basso, laggiù,
appena sopra il profilo dei monti.
Tra poco scomparirà dietro di loro verso altri tramonti in altri cieli,
prima di una nuova alba che spezzerà,
lentamente,
l’oscurità lunga di un’altra fredda notte di gennaio.
Piccole onde, rotte solo dall’onda lunga di un battello lontano,
come briciole di cristallo,
increspano il lago, frantumando la luce e riflettendola
sui bianchi scafi agli ormeggi nel porto,
su una vela temeraria ancora al largo,
sul metallo degli alti lampioni ancora spenti,
sulla sponda ghiaiosa dai tondi ciottoli levigati,
sulla riva dove chiassose anatre si rincorrono
a conquistare tozzi di pane secco lanciati da piccole mani,
sui rami spogli degli alberi, allineati lungo la passeggiata,
sulle ali dei gabbiani che schiamazzano rochi,
sfiorando la superficie dell’acqua per un ultimo volo serale.
La luce si fa di un colore sempre più caldo.
In pochi attimi tutto diventa rosso, rosso fuoco.
Si infiamma il cielo, colorando tutto intorno.
Le nuvole assorbono i raggi e li rifrangono verso la terra.
Le cime innevate dei monti si tingono di rosa corallo.
I boschi grigi si imporporano come fosse scesa una polvere magica.
Il colore del cielo sembra essersi disciolto nel lago.
Le onde, attenuate per la calma serale, si sono distese e,
come uno specchio ondulato, rimandano la luce verso il cielo.
Le pareti dei muri e delle case prendono tutte lo stesso colore cremisi.
Si illuminano anche i visi delle persone, sorprese da tanta luminosa bellezza.
Dentro le ombre, che si fanno sempre più lunghe e scure,
galleggia un pulviscolo luccicante e leggero.
E’ solo un tramonto,
ma pare che si sia incendiato l’infinito.

Pochi attimi e poi la luce si attenua.
Scuriscono i colori.
Aumentano le ombre.
Sbiadiscono le nuvole che diventano grigie e poi, lentamente, svaniscono.
Si rabbuia il lago senza più i riflessi sull’acqua.
Nel blu cobalto del cielo, solo Venere, per ora,
stella non stella, a parlarci della prossima notte.
Laggiù il tramonto è orami solo un ricordo di colori.
Una luce color magenta avvolge tutto, per poco,
poi il cielo diventa blù scuro e sembra sfumare nel verde.
Si accendono i lampioni.
Tra poco sarà buio e poi notte.

Inserisci i tuoi dati

Password persa? 

Ricorda Password:

NO

SI

Procedura Ripristino Password.

Inserisci l'email con la quale ti sei registrato e clicca Ripristina.
Riceverai un'email con un link che ti permetterà di scegliere una nuova password.